Così come potevo immaginare, il viaggio in Siberia nel 2001 mi ha cambiato radicalmente. Essere stato capace di resistere a tanta crudezza in un mondo all’inverosimile contradditorio mi ha inspessito, non di meno intenerito. Sono stato capace di confrontarmi con realtà incredibillmente distanti dalla nostra, con un atteggiamento completamente neutro sono stato capace di assimilare ogni input ed ora mi sento un uomo più maturo e consapevole. Il viaggio fa

09

Apr 2017

Il Libro del 6%

In questo libro puoi trovare le storie di motociclisti come te, che hanno condiviso le loro storie per essere di ispirazione ai nuovi viaggiatori. Il lavoro per realizzare questo libro è stato prestato da tutti gratuitamente ed i ricavi serviranno a mantenere viva una pubblicazione no-profit dedicata alla scoperta attraverso i viaggi in moto delle altre culture, per rendere il mondo un po’ più piccolo e unito e per fare

Sono stato un fine settimana ad Atene, in aereo, senza moto. La nazione sta vivendo un periodo di crisi profonda. Il nuovo governo Tsipras si fa promotore del movimento anti-germania che impone l’austerity ai paesi il cui debito sovrano sta risentendo maggioremente della crisi, i cosiddetti PIGS,  soprannome poco simpatico dato dall’Economist a Portogallo, Italia,Grecia e Spagna. (le iniziali). Arriviamo ad Atene quando si sono appena conclusi i colloqui tra

  2. The planning of the tour The idea is to see a new place. On a site of mountain bike trails I am enchanted by the Monti della Duchessa and I find this dirt path, around the Sibillini mountains, easy (for MTB) that connects Borgorose with Rosciolo through the plateau of rocks. The tour ends with a ring inside a valley that leads back to the starting point. Meanwhile

08

Mar 2015

Transumanza

  I had the opportunity to leave with a group of enduro riders to do the sheep track Celano-Foggia, where I also had to go for a reason that you will discover at the end of the story. It is a path that, 100 years ago, was 110 metres wide and served to bring the sheep from the plain of Puglia to the pastures in the Apennines in summer and

Elefantentreffen was a goal long desired. Two years ago we met and we faced this trip as strangers. The experience has made us a group of fearless friends, able to face any difficulties. For this without hesitation last year we experienced the nights of Solla in a tent with enthusiasm and organisation. Yet something was still not how we expected. I wanted to make a nice video, and to this

08

Mar 2015

Tips to tunisia

The Customs After landing in Tunisia you wait in an endless queue to pass customs. This consists of receiving a stamp and recording the license plate of the bike on the passport of the driver. You need the bike registration paper. When you arrive at the control, you have to go to the exchange and withdraw 30 dinars for each bike and for every person who crosses the border and

La dogana Una volta sbarcati in Tunisia vi aspetta una coda interminabile per sbrigare le pratiche doganali. Queste consistono nel ricevere un timbro e registrare la targa della moto sul passaporto del conducente. E’ necessario il libretto della moto. Arrivati al controllo, dovete andare all’ufficio di cambio valuta e prelevare 30 dinari per ogni moto e per ogni persona che passa la frontiera e acquistare allo sportello limitrofo, chiamato KASSA,

L’elefantentreffen è stata una meta a lungo desiderata. Due anni fa ci siamo conosciuti e abbiamo affrontato da perfetti estranei questo viaggio. L’esperienza ci ha resi un gruppo di amici impavidi, in grado di affrontare qualunque difficoltà. Per questo senza esitazioni lo scorso anno abbiamo vissuto le notti di Solla in tenda con entusiasmo e organizzazione. Eppure qualcosa continuava a non essere come ce la aspettavamo. Io volevo realizzare un